Cantina Tramin

Cantina Tramin: forme avveniristiche in un panorama pedemontano

11 giugno 2018 - Design stories

Nella terra del Termeno, in Alto Adige, sorge la nuova grande casa del vitigno storico Gewürztraminer. Costantemente pervasa dalla luce, con lo sguardo rivolto alla vallata e le verdi braccia che idealmente cingono le vigne, è così che nel 2010 l’architetto Werner Tscholl regala una struttura-scultura alla cooperativa.

 

La cantina Tramin è appunto una cooperativa fondata nel 1898 dal parroco di Termeno, Christian Schrott che raggruppò i tanti viticoltori della zona. Nacque così una realtà basata su una filosofia di rigore, dedizione, creatività e fiducia nei propri capisaldi. Valori che fino ad oggi continuano a delineare lo spirito ed il rispetto per un territorio dal microclima particolare che contribuisce a realizzare vini dal carattere dalla personalità chiara e luminosa. Quelli etichettati Tramin sono vini esclusivi e inimitabili, tanto equilibrati quanto intensi, portavoce dell’unicità dei vigneti da cui nascono. Con una linea di etichette che soddisfa tutti i tipi di palati, Tramin costituisce un esempio nel mondo per la capacità di unire ancora oggi quasi trecento soci conferitori e quella costanza qualitativa tipica delle migliori realtà artigianali.

 

La nuova sede della Cantina esprime con coerenza i valori della cooperativa, grazie ad una sintesi architettonica in cui convivono passato e futuro, legno e ferro, vetro e cemento, trasparenza e oscurità. Il progetto dell’architetto altoatesino s’innesta sul corpo originario della cantina e raggiunge le preziose vigne. La struttura moderna si fonde con l’ambiente circostante e risulta di grande impatto. L’idea è quella di rappresentare nella forma e nel colore le viti di Termeno, ma allo stesso tempo il suo carattere d’avanguardia pone il complesso architettonico in dolce contrasto con il paesaggio. Il suo interno è accuratamente studiato in base alla sua destinazione di utilizzo, composto da aree dedicate sia all’attività degli operatori sia al piacere dei visitatori. Dal corpo centrale originario si diramano due lunghi corridoi dove si trovano la sala di degustazione e l’enoteca. Affacciati da queste sale, il panorama pedemontano stupisce per i suoi contrasti tra il verde luminoso della terra in ogni stagione e il blu intenso del cielo che fanno da cornice ai vitigni dai profumi autentici.

 

La Cantina Tramin si definisce un laboratorio permanente di viticoltura “illuminata” portando avanti i valori di eco-sostenibilità e rispetto per l’ambiente.

Vero e proprio baluardo nella realtà vitivinicola della provincia di Bolzano, Tramin coniuga al meglio tradizione e qualità, per una linea di vini che rappresenta l’eccellenza regionale.

Per vivere un’esperienza sensoriale intensa: www.cantinatramin.it

 

  • Condividi l'articolo:
Lascia un commento

Il meglio per tutti i wine lovers.

Innovazione, design e tecnologia per preservare
l’eccellenza di ogni singola bottiglia.

Scopri la gamma completa